La Foto di Enrico Canel

    Mi chiamo Enrico, ho preso le redini dal 1980 del locale dei miei genitori: Giocondo, da cui deriva il nome "Locanda da Condo" e Rina, ristoratori anni 50-70. Da qualche anno mi affiancano Beatrice, la mia signora, ed Elisa, la nostra signorina prodotta tra una ricetta e l'altra come vedete nella foto. La mia scuola sono stati gli altri ristoranti, che io ho visitato con la voglia di voler offrire qualcosa in pi¨. La mia prima idea? Quella di non appesantire e non tradire mai le aspettative dei miei ospiti. Per questo i miei piatti respirano veneto: semplici e poveri. Forse proprio per la loro semplicitÓ vi conquisteranno e vi troverete bene.D'inverno non mancherÓ mai la pasta e fagioli, poi una minestra a base di trippe, detta "contadina", il radicchio, i bolliti, il muset, lo spiedo e i dolci a base di castagne o quelli con il mascarpone. D'estate proporremo risi e bisi, gli spaghetti alle cruditÓ, i nostri formaggi, le spume di frutta varia. Per il vino ci affideremo ad un buon prosecco locale, tranquillo o con il "fondo", mentre per i pi¨ esigenti offriremo, consigliati dalla Sommelier ""Bea" la nostra carta dei vini. A questo proposito visitate la nostra piccola cantina che conserva ancora le sue vecchie botti in legno. Se dopo aver letto queste righe un giorno verrete a trovarmi, chiedete della Bea o di me: qualche parola, qualche idea e qualche ricordo scorreranno certamente insieme al nostro vino delle rive.

Enrico Canel

    My name is Enrico, I have been holding the reins of my parents' restaurant since 1980. My father Giocondo, who named it "Locanda da Condo" and my mother Rina had been running it from the '50s. I am being supported for some years by my Lady, Beatrice and by Elisa, our little girl, born among recipes, as you can see in the picture. I was schooled by other restaurants which I visited always striving with the idea of offering something more. My first point? That of providing light meals and coming up to my guests' expectations. This is the reason why my dishes taste poor and simple, like our Veneto...but you will certainly appreciate this simplicity and be conquered by it. In winter you will always find our "pasta e fagioli" (soup of beans and pasta), then a tripe-soup which we call "contadina" (peasant), radicchio, boiled meat , "muset" (boiled pork sausage), meat on the spit and chestnut- or mascarpone cakes. In summer there will be rice and peas, spaghetti with vegetables, cheese and fruit puddings. We will serve a good local wine called "prosecco". The most exigent guests are welcome to view our wine card as suggested by Bea, our sommelier. By the way, we invite you to visit our little wine-cellar where old barrels are still kept. If you come and visit us, do ask for Bea or for me; some words, some ideas or memories will flow in your mind together with the wine of our hills.

Enrico Canel


I Nostri Locali|I Men¨ della Stagione|La Nostra Storia|Itinerari
Come Raggiungerci|Per Richiedere Informazioni|Shopping